“Non smetteremo di esplorare
E alla fine di tutto il nostro andare
Ritorneremo al punto di partenza
Per conoscerlo per la prima volta.”


THOMAS STEARNS ELIOT

i nostri

EVENTI

Dante e l'Africa

Il Canto XXVI° dell’Inferno, con il volo di Ulisse, è l’anello di collegamento, il Dialogo tra la nostra cultura e quella africana. Ulisse fu il primo ad approdare in africa ed a parlare di un mondo sconosciuto. 

Itinedante, di e con Pierluigi Di Clemente, Mercoledì 13 luglio 2022 al Polo Museale Santo Spirito di Lanciano.

Lo swing del camaleonte

Nell’ultimo degli eventi, che andrà a chiudere la prima rassegna dei Dialoghi Africani, i Dialoghi saranno incentrati tra i prodotti del Nostro territorio e le contaminazioni etniche, a cura del Ristorante Marè, con la Chef Tiziana Arrizza.

Durante la cena, il M° Davide Bernaro con “LO SWING DEL CAMALEONTE DALL’ AFRICA AL MONDO E RITORNO”, parlerà, invece, dei Dialoghi Musicali tra l’Africa ed il mondo con l’ascolto di piccoli brani.

Suoni dal Baobab

Suoni dal Baobab è il concerto di Ady Thioune e Pino Petraccia con il quale propongono un viaggio attraverso la cultura musicale dell’Africa Occidentale, la sua energia e i suoi molteplici strumenti tradizionali, dai cordofoni come il kamalengoni alle percussioni tipiche di quella regione, che vengono raccontati con ritmi e melodie che caratterizzano l’area subsahariana del continente africano.

2012
2013
2014
2015
2016
2020
2021
2017
2018
2019

1 gennaio 2012 - 1 gennaio 2022

I nostri primi 10 anni

“Sono stato ritratto a grandezza naturale, da viaggiatore, avvolto in un mantello, e seduto all’aria aperta su un obelisco rovesciato, mentre guardo le rovine della campagna romana in lontananza”, questa la descrizione del “capriccio” che lo ritraeva ed allo stesso intitolato, “Goethe nella campagna romana”, che il poeta annotò sul suo diario di viaggio tenuto durante il Grand Tour in Italia dal 1786 al 1788.

Ed è proprio da quei viaggi di formazione culturale, istituzionalizzati tra Sei e Settecento, con il nome di Grand Tour, da cui hanno tratto origine, ispirazione e formazione i nostri Grand Tour.

E come un vero Grand Tour che si rispetti, anche noi annotiamo, raccontiamo e recensiamo sul nostro diario di bordo ogni scoperta, approfondimento e viaggio.

Non potevano mancare, quindi, i nostri “capricci” che abbiamo suddiviso in “attimi di luogo”, le istantanee che immortalano tutto quanto di bello e sorprendete vediamo e/o scopriamo, e gli “attimi di tempo”, quelle istantanee che ci raffigurano nei momenti di scoperta e convivialità, affinché rimanga traccia anche dei nostri “Grand Tour più felici della nostra vita”, come ebbe a definire Goethe il suo Grand Tour in Italia.

“L’Abruzzo nel prisma di Franco Cercone”

Carlo Prandi

LA RACCOLTA DELLE BRICIOLE

ULTIMI ARTICOLI

LAMP'OLLA

PROSSIMO GRAND TOUR

conto alla rovescia in attesa del prossimo Grand Tour

00
Day(s)
:
00
Hour(s)
:
00
Minute(s)
:
00
Second(s)
00
Day
:
00
Hrs
:
00
Min
:
00
Sec